Il nostro Studio adotta, da sempre, una metodologia di lavoro nell’attività di recupero crediti che risponde essenzialmente al seguente principio:
assicurare al Cliente il maggior beneficio possibile, con il minor costo possibile.

Questo principio viene perseguito, anche e soprattutto, nella fase giudiziale del recupero del credito.

Come raggiungiamo tale obiettivo? Essenzialmente in due modi:

1) Limitando l’azione giudiziale di recupero ai casi in cui vi siano effettive probabilità di recupero. Prima di promuovere un’azione giudiziale, effettuiamo, tramite agenzie specializzate in investigazioni, una attenta e rigorosa valutazione patrimoniale del debitore. In base alle informazioni così acquisite decidiamo, in accordo con il Cliente, l’azione più opportuna da intraprendere, in modo che l’impresa creditrice ottenga il massimo risultato.

2) Limitando i costi a carico dei nostri Clienti. Sempre se la situazione patrimoniale del debitore lo consenta, concordiamo con il Cliente compensi parametrati al raggiungimento del risultato, cioè l’effettivo recupero del credito. Lo Studio percepisce quindi gran parte del proprio compenso in percentuale su quanto effettivamente recuperato dall’impresa, quando e se verrà recuperato. In questo modo, l’impresa deve anticipare solo una minima parte dei nostri onorari e i costi vivi del procedimento, mentre solo in caso di risultato positivo per il Cliente ci verranno corrisposti i restanti onorari.